Sei qui: Home Servizio Raccolta Rifiuti

Raccolta rifiuti

PDF  Stampa  E-mail 
La raccolta rifiuti nel Comune di Carema è affidata alla SCS (Società Canavesana Servizi)
 
Società Canavesana Servizi s.p.a.
Via Novara Area P.I.P. 
10015 Ivrea (TO)
   

 

 

CALENDARIO RACCOLTA RIFIUTO INDIFFERENZIATO - ANNO 2017

Clicca qui per visualizzare il calendario raccolta rifiuti indifferenziati per l'anno 2017

 

CALENDARIO RACCOLTA CARTA - ANNO 2017

Clicca qui per visualizzare il calendario raccolta carta per l'anno 2017

 

MANUALE PER LA CORRETTA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI (per informazioni più dettagliate visitare il sito della SCS).

Rifiuti organici

Per la raccolta degli scarti di cucina organici si possono utilizzare i sacchetti trasparenti, depositandoli poi nelle apposite biopattumiere di colore verde; entrambi sono consegnati dal Comune.
È importante che si abbia l'accortezza di riempire il più possibile il sacchetto, e di chiuderlo con cura per evitare di sporcare i bidoni, limitando così il crearsi di cattivi odori.
Oltre ai sacchetti trasparenti in dotazione, si possono utilizzare sacchi biodegradabili o di carta. Non utilizzare sacchetti di plastica.

Cosa si può mettere nella biopattumiera verde:

  • Avanzi freddi e snocciolati di cibo in genere, sia crudi che cotti (bucce,torsoli, noccioli, verdura, carne, pesce, ossa, lische, riso, pasta, pane, biscotti, formaggi, gusci d'uovo, ecc)
  • Foglie e fiori recisi, semi e granaglie, tappi di sughero, scarti di frutta e verdura, ecc.
  • Fondi di caffè, filtri di tè ed altre bevande ad infusione
  • Tovagliolini o fazzoletti di carta usati
  • Carta del pane, carta assorbente da cucina, pezzi di carta bagnata o unta (non carta dei formaggi e salumi).

Una valida alternativa per aiutare l'ambiente e non svuotare il portafogli:

L'alternativa alla raccolta dell'organico porta a porta è il compostaggio domestico, che si può realizzare con l'utilizzo della compostiera (data in prestito d'uso dalla Società Canavesana Servizi), oppure utilizzando le normali tecniche agronomiche (cumulo, concimaia, ecc.).
Il compostaggio domestico è un processo per produrre terriccio dagli scarti organici della cucina e del giardino. È sufficiente seguire semplici regole per ricavare dell'ottimo terriccio fertile per le proprie piante, aiutando così l'ambiente a smaltire biologicamente rifiuti preziosi.
 
Cosa compostare:
  • Foglie secche ed erba tagliata
  • Fiori recisi
  • Filtri di Tè, Caffè, Tisane
  • Gusci d'uovo
  • Scarti di frutta e verdura
  • Pane raffermo
  • Carta non stampata

Cosa limitare: 

  • Carne
  • Formaggi
  • Gusci di cozze, vongole e simili
  • Foglie di conifere

 Cosa non Compostare:

  • Carta patinata
  • Materiali sintetici
  • Ossa grandi
  • Polvere
  • Sacchetti dell'aspirapolvere

Carta, cartone e tetra pack (cartoncini per bevande)

La carta deve essere depositata nel "GINETTO" e/o nel cassonetto di colore giallo, sfruttando il più possibile lo spazio a disposizione, ad esempio riducendo in pezzi cartoni e cartoncini, oppure evitando di appallottolare la carta.
I cartoni più voluminosi possono essere esposti piegati vicino ai bidoni della carta nei giorni di raccolta.
La carta sporca di terra o di alimenti NON va conferita nel contenitore, perchè contamina la carta riciclabile; va dunque gettata con i rifiuti indifferenziati. 
 
Cosa si può mettere nel "GINETTO" e/o nel cassonetto giallo:
  • Quotidiani, riviste e fogli pubblicitari
  • Scatole di cartoncino
  • Cartone ondulato per imballaggi
  • Fogli di carta in genere
  • Sacchetti di carta
  • Tetra Pak

Cosa NON si può mettere nel "GINETTO" e/o nel cassonetto giallo:

  • Carta oleata
  • Carta unta e sporca

Plastica, metallo e alluminio

Gli imballaggi in plastica, metallo e alluminio devono essere conferiti nelle campane stradali di colore blu.
È importante che i contenitori in plastica siano svuotati, sciacquati e schiacciati in modo che occupino meno spazio e non emanino cattivi odori.
Verificare anche che gli imballaggi in plastica, metallo e alluminio non contengano altri materiali come ad esempio alimenti, vetro, tessuti, materiali cartacei o sostanze pericolose.
I contenitori voluminosi NON devono essere abbandonati vicino alle campane, ma devono essere conferiti utilizzando il servizio domiciliare gratuito, chiamando il numero verde 800-159040.

Cosa si può mettere nel cassonetto blu:

PLASTICA

  • Bottiglie in plastica per acqua e bibite
  • Contenitori in plastica (sciroppi, creme, salse, yogurt, sapone, ecc.)
  • Flaconi per detersivi, schampoo, detergenti
  • Confezioni per dolciumi e alimenti in genere (affettati, formaggi, pasta fresca, ecc.)
  • Buste e sacchetti per alimenti in genere (pasta, patatine, caramelle, surgelati, ecc.)
  • Vaschette in genere (per uova, carne, pesce, gelati)
  • Imballi in Polistirolo espanso
  • Taniche, film e ogni altro imballaggio in plastica
  • Pellicole e sacchetti

ACCIAIO

  • Scatolette per la conservazione dei cibi in banda stagnata, (scatole per gli alimenti degli animali, pelati, piselli, tonno, legumi in genere, conserve, ecc.)
  • Bombolette spray
  • Chiusure metalliche per vasetti contenenti marmellate, miele, passate di pomodori, ecc.
  • Tappi a corona su bottiglie
  • Scatole in acciaio per confezioni di biscotti, cioccolatini, caramelle, ecc.
  • Tutti gli imballaggi metallici con la scritta AC

ALLUMINIO

  • Lattine per bevande in alluminio (AL)
  • Vaschette e contenitori per la conservazione dei cibi
  • Fogli in alluminio da cucina, involucri per cioccolato, coperchi dello yogurt
  • Capsule e tappi per bottiglie di olio, vino, bibite
  • Altri imballaggi con simbolo AL

Vetro

Il vetro deve essere conferito nei cassonetti stradali di colore verde.
È importante che le bottiglie e i bottiglioni siano svuotati e possibilmente risciacquati.
I boccioni, le damigiane e i vetri piani NON devono essere abbandonati vicino alle campane, ma devono essere conferiti utilizzando il servizio domiciliare gratuito, chiamando il numero verde 800-159040.
Inserire un piattino in ceramica con il vetro potrebbe "rovinare" la raccolta differenziata.

Cosa si può mettere nel cassonetto verde:

  • Barattoli, bottiglie e bottiglioni in vetro
  • Bicchieri in vetro
  • Flaconi e barattoli in vetro

Cosa NON si può mettere nel cassonetto verde:

  • Specchi
  • Lampadine
  • Lampade al neon
  • Vetri di finestre e porte
  • Pirofile
  • Ceramiche in genere

Rifiuti indifferenziati

Tutto il materiale che non può essere riciclato viene considerato rifiuto indifferenziato, e sarà raccolto settimanalmente presso le abitazioni.
I rifiuti devono essere conferiti negli appositi sacchetti arancioni, consegnati dai comuni. Una volta riempiti e debitamente chiusi, devono essere esposti al bordo strada entro il giorno e l'orario previsto per la raccolta per il proprio comune di residenza.

Cosa conferire nell'indifferenziato:

  • Accendini
  • Oggetti in gomma
  • Stracci sporchi
  • Sacchetti dell'aspirapolvere
  • Lampadine e cocci di ceramica / terracotta / porcellana
  • CD / DVD / VHS
  • Cosmetici e tubetti di dentifricio
  • Spazzolino da denti
  • Scarpe
  • Lampadine
  • Carta assorbente
  • Calze in nylon
  • Bottoni
  • Spugne
  • Cerotti
  • Mozziconi di sigarette
  • Carta oleata / unta / sporca

Cosa NON conferire nell'indifferenziato:

  • Tutto ciò che è riciclabile
  • Materiali pericolosi
  • Oggetti di grandi dimensioni

Igienici

Per la raccolta degli igienici (pannolini e pannoloni) si utilizzano gli appositi contenitori da richiedere presso il Comune.
La raccolta viene effetuata il lunedì, insieme ai rifiuti indifferenziati.
 

Sfalci verdi

In caso di necessità, gli sfalci verdi possono essere conferiti presso il Centro di raccolta più vicino (ved. sotto).
 

Rifiuti ingombranti

Tutto il materiale che per dimensione non può essere conferito nei normali cassonetti è considerato rifiuto ingombrante, e deve essere smaltito nelle apposite stazioni di conferimento.
Una volta l'anno si effettua il ritiro degli ingombranti con cassoni ubicati all'interno dell'area sportiva del Comune.

Numero verde per ritiro rifiuti ingombranti 800 15 90 40

Il numero verde non ha nessun costo e può essere utilizzato dagli utenti più volte l'anno.

Chi può conferire:

Tutti i cittadini residenti nei 57 comuni serviti dalla Società Canavesana Servizi (S.C.S.), a fronte dell'esibizione della bolletta, possono portare i rifiuti ingombranti nelle stazioni di conferimento, nei giorni e negli orari previsti. Per volumi pari a due lavatrici, telefonando al numero verde 800 159040, è disponibile la prenotazione del servizio domiciliare. 

Stazione di conferimento più vicina e orari:
Quassolo - Strada Gorrei
-  Lunedì ore 14:00 - 17:30
-  Mercoledì e Sabato ore 8:00 - 11:30

Cosa conferire:

  • Arredi da giardino
  • Gomme auto e moto
  • Biciclette e rottami metallici
  • Computer, Televisori, Elettrodomestici e simili
  • Materassi, Poltrone, Tavoli

Rifiuti pericolosi

I Farmaci scaduti e le pile usate sono considerati rifiuti pericolosi. Per la loro raccolta differenziata sono previsti degli appositi contenitori.
I contenitori dei farmaci si possono trovare presso le farmacie e gli ambulatori. I contenitori per le pile presso i supermercati e i rivenditori.

Cosa NON si può introdurre nei contenitori:

  • Batterie contenenti liquidi
  • Batterie di mezzi di locomozione
Succ. >
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 21 Aprile 2017 09:10 )
 

INFORMATIVA: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori infomazioni sui cookie utilizzati in questo sito guarda la nostra privacy policy.

Accetto l’utilizzo dei cookie su questo sito.

EU Cookie Directive